martedì 9 dicembre 2014

Concorso letterario, i racconti vincitori


Clicca sui nomi dei vincitori per leggere i loro racconti:

Primo premio: "Un regalo eccezionale" di Oliviero de Vinti;
Secondo premio: "Il mondo dentro" di Monica Gorret;
Terzo premio: "Signora Natale" di Lodovico Ferrari.

sabato 6 dicembre 2014

Il nostro fantastico Panettone Vegano

Per tutti voi amici, la ricetta del nostro buonissimo panettone, abbiamo preso una ricetta già valida su internet e, ovviamente, modificata secondo il nostro gusto e poi, eccoci qui con la ricetta ultimata del nostro panettone preferito!



Dose per panettone da 1 kg

200 gr pasta madre rinfrescata
150 gr di farina 00
300 gr di farina  manitoba
1/2 cucchiaino di curcuma (per il colore)
250 gr latte di soya alla vaniglia o latte di riso (purchè sia un latte molto dolce!)
100 ml olio di semi di mais
120 gr zucchero di canna grezzo
3 cucchiai di fecola
1 pizzico di sale
5 cucchiai di gocce di cioccolato (o canditi, o quello che gradite nel panettone)

I impasto:
sciogliete la pasta madre in 150 gr di latte di soya, aggiungete il resto del latte, l'olio e la farina già miscelata con lo zucchero, la curcuma e il sale.
Impastate fino ad ottenere un panetto morbido che non si incolli più alle mani. Coprite con la pellicola e lasciate a lievitare per 12 ore.


II impasto:
Passate le 12 ore riprendete l'impasto che sarà come minimo raddoppiato di volume. Sgonfiatelo e rimpastatelo, unendo le gocce di cioccolato (o i canditi, ecc...).
Lavoratelo per almeno 10 minuti, così da far inglobare aria e permettere alla cioccolata di mischiarsi bene.
Mettetelo ora nello stampo a lievitare per altre 12 ore.






< -- Eccolo qui, prima di essere infornato!











Trascorso questo tempo, potete infornare in forno statico, freddo a 150° per circa 50 minuti. 
Una volta sfornato, vaporizzate la sommità con latte di soya, mettetelo poi raffreddare a testa in giù per una notte (o un giorno, dipende a che ora lo avete sfornato! :) ), come da prassi, oppure su una griglia come in foto. Io ho fatto così, devo dire che si è abbassato un pochino, ma non così tanto da farmi venir voglia di appenderlo a testa in giù!















 Rispetto al panettone originale, questo è sicuramente differente, mancando gli ingredienti classici, sarebbe impossibile riprodurne il sapore.
Per me che, come detto, non amo il panettone, questo è fantastico.
Non troppo dolce (forse i canditi addolciscono un po' di più, rispetto alla mia versione con la cioccolata) e molto molto soffice.

Rispetto alla ricetta di partenza, preferisco questo perchè, sostituendo il latte di mandorle fatto in casa (e non zuccherato) con quello aromatizzato alla vaniglia diventa più dolce; aumentando la farina manitoba, rispetto alla 00, acquista in sofficità.
Lo zucchero l'ho un po' aumentato, ma inutile metterne troppo, perchè la lievitazione lo "mangia", quindi alla fine non si sentirà mai troppo, per questo ho preferito aumentare la dolcezza usando il latte.

Sperando che la ricetta sia di vostro gradimento, vi auguro buone feste!